Gallipoli_fortress_harbour_and_modern_buildingMarzo, tempo di progetti per l’estate che verrà.

In questa domenica di pioggia e freddo, tra cartine aperte e siti  divorati, un’opzione facile e vicina.

Destinazione Puglia.

Un borgo storico da un lato, spiagge infinite e famiglie in villeggiatura, locali discoteche e festival dall’altra.

Gallipoli, presa d’assalto da giovanissimi come da over 40, corriere di nottambuli che raggiungono i mitici lidi, trasformati dopo il tramonto in discoteche a cielo aperto. Si parte da Baia Verde, con un succedersi continuo di spiagge iper cool. La più esclusiva? Si chiama Lido Zen, terrazza e arredi raffinati. Un aperitivo doc al tramonto? al Samsara Lounge beach, come una grande discoteca all’aperto, divertimento e musica ad altissimo volume.

Gettonatissimi anche il Bikini e lHelios. Per provare una discoteca doc, non perdersi il Riobo Fashion Club, un’antica masseria del ‘600 restaurata.

 

Per un sushi con pesce davvero eccezioanle MEIJI by Hagakure Sushi. La qualità è davvero alta e di conseguenza, purtroppo, pure il prezzo.

Oppure il Pappafico, ristorantino situato nella pittoresca Piazza Moro meglio conosciuta come Piazza del Canneto. La cucina propone le ricette salentine della tradizione contadina e della tradizione marinara.

Nella città vecchia, l’Arabesque. In tavola involtini di pesce spada, cozze gratinate, seppie alla gallipolina. Niente di più locale! Vista mare assicurata.

Per dormire? Scegliete il Pescatore, a Gallipoli. Bellissime le camere vista mare, profumate delicate e tutte rinnovate. Fra le vecchie mura. Prezzi sui 90 euro a persona

Oppure, spostandovi di qualche chilometro, la Tenuta Barco di Emera, wine resort con cottage immersi nella pineta. A Pulsano, i prezzi a notte si aggirano sui 50 euro a persona con formula bed & breakfast.

Se volete esagerare, o per un’occasione speciale, spostatevi a Nardò la Masseria Bernardini, assoluto charme e raffinatezza, un art-resort immerso nei profumi della campagna salentina, un luogo finemente ristrutturato, con mura e pareti del ‘400 ornate da opere d’arte contemporanea.

 

ARRIVARE

Si arriva a Brindisi con Alitalia, Ryanair ed EasyJet6. Le tariffe, a tratta, intorno ai 150 euro per un’andata e ritorno. Ovviamente senza vincoli di partenza il venerdì sera e ritorno il lunedì mattina!

  • Share on Tumblr
Pubblicato in: Destinazioni Europee

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Scegli la tua categoria..
viaggi e cucina con i bambini
sport e viaggi con i bambini
Mamma mi porti? e' distribuito con licenza creative commons (CC-BY-NC) + copyright Cecilia Bernardini de Pace
Tracked by Hobo