Qualche mese fa mi era sorto il dubbio: ma non è che forse sarà un azzardo prenotare la barca a vela per fine marzo? Non è che geleremo?

Dato che effettivamente non sono la più coraggiosa e spartana del mondo, lo ammetto, sono stata tacciata.

Poi però questa splendida primavera, con sole alto, brezza leggera, le calze negli armadi e i cappotti in lavanderia. NON è arrivata.

Appunto.

Destinazione Liguria, golfo di La Spezia, per una full immersion marittima, lezioni di vela comprese.

Il tempo non promette nulla di buono, anzi. Mio figlio maggiore (la ex pulce direi -quasi – io) appassionato di meteo studia bollettini di ora in ora. Fatto sta che pare stia nevicando (28/3) sull’entroterra ligure, e che le previsioni mare diano un forza 4 (rosso, sulle cartine meteo di cui sopra).

Pinguini e trichechi con noi.

Barca prenotata, esperienza elettrizzante per le pulci. La pulce (quella ancora tale) ha iniziato a preparare la sua borsa (rigorosamente morbida) appena tornati dalla Lapponia due mesi fa. Piume delle mie piume. Il viaggio nel cuore, nei gesti e nel diario.

Però, stile Indiana Jones (o Sindbad) ricordarsi che: non c’è riscaldamento (si portano i sacchi a pelo), necessarie calze e berretti, guanti e pile.Scarpe con suola bianca, giacca a vento, occhiali (da sole? credo non servano). Voglio il mio scaldino.

Domani si inizia. Con la cronaca.

  • Share on Tumblr

Leggi anche:

Pubblicato in: Destinazioni Europee

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Scegli la tua categoria..
viaggi e cucina con i bambini
sport e viaggi con i bambini
Mamma mi porti? e' distribuito con licenza creative commons (CC-BY-NC) + copyright Cecilia Bernardini de Pace
Tracked by Hobo