Kinder cioccolato. Alzi la mano chi non ha mai mangiato un ovetto. Io ho le mie tartallegre anni novanta ancora in un cassetto, anzi dovrei sistemarle vicino alle tartarughe che ho in casa. Cool.

Destinazione Alba, io e le pulci. Un lavoro, un viaggio, una fabbrica, il cioccolato. LA fabbrica del cioccolato.

L’occasione la presentazione del nuovo spot della kinder (#dolcimomentikinder) con Licia (Colo’) e (sua figlia) Liala.

C’è qualcosa di dolce tra noi, tra me e le pulci, tra Licia e Liala.

Altra occasione per stare insieme. Altra occasione per viaggiare. Nuova occasione per riflettere su cosa si fa insieme. I video li abbiamo fatti, ma rivederli e confrontarci con le altre mamme le altre pulci e’ un regalo.

Io con le pulci viaggio, programmo e sogno e studio e scrIvo di viaggi, compro cartine e guide. Scopro strade, cammino per ore. Invento favole correggo racconti. Parlo, ascolto, guardo.

Anche Ad Alba. Guardo l’emozione e la curiosità nei loro occhi quando girovagano accompagnati da un ex dipendente Ferrero neele vie assolate dello stabilimento della Nutella, dei Ferrero Rocher, del kinder cioccolato. Aspettano fiumi di cioccolato, trovano binari di wafer, docce di granella di nocciola, e…dosatori dei 5 kg della magica e mitica ricetta segreta, che scendono lenti nei barattoli, che scorrono verso la loro destinazione finale.

Ascolto il loro confrontarsi con le altre pulci, sedersi al tavolo insieme, scegliere il cibo fotografarsi sorprendersi insieme nel vedere i filmati della pubblicità anni 70,80,90,2000. Io c’ero. La musica, i volti sgranato, ricordano sensazioni lontane ora vicine. Loro chiedono se effettivamente era così la mia pubblicità da bambina. Se davvero non guardavo la tv a colori.

E’ vero, confermo. Peccato aver buttato via la mia vecchia tv arancione oblunga, sarebbe un oggetto di culto. Vicino alle mie tartallegre anni ’90.

Intorno la campagna di Alba, le dolci colline delle Langhe. Ferrero e’ Alba, il nostro accompagnatore ci tiene a ricordare l’alluvione del ’94 e di come tutti in tre settimane hanno fatto ripartire, insieme, la fabbrica, salvandola dal disastro.

Intanto i camion di fave di cacao continuano a depositare la materia prima. Arrivano dal Brasile. un altro viaggio. Un profumo da sogno pervade tutta l’area. E ti chiedi se davvero non si prende qualche chilo solo annusando e se non è così come mai non sono stati premiati gli abitanti di Alba come popolazione con il profumo migliore del globo. Cioccolato caldo, cioccolato e nocciole, zucchero. Dolce dolce dolce.

Sembra una gita scolastica, il pullman, le amiche, il pranzo insieme, la scoperta. Anche per Kinder cioccolato in fondo lo è. Vediamo come stiamo insieme. Come i dolci momenti tra mamme e figli raccontano una storia di dolcezze e cioccolato, di baci e parole, di musiche video e foto.

 

  • Share on Tumblr

Leggi anche:

Pubblicato in: Dai sei agli undici anni, Dai tre ai sei anni, Destinazioni Europee, Imparare divertendosi, Italia, Lo sapevi che..., Peccati di gola (food and travel), Sopra i dodici anni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Scegli la tua categoria..
viaggi e cucina con i bambini
sport e viaggi con i bambini
Mamma mi porti? e' distribuito con licenza creative commons (CC-BY-NC) + copyright Cecilia Bernardini de Pace
Tracked by Hobo