SanremoChiuse le luci del Festival, ecco che Sanremo rappresenta un’ottima destinazione per passare qualche giorno fuori stagione, pulci a seguito. Ho studiato il panorama alberghiero e selezionato quelli “per in” e quelli “per loro”, i vip.

Sapendo ovviamente che vip lo siamo anche noi quando decidiamo di farlo, esserlo, concedercelo.

A Sanremo, la Cà de Rossana, sulla collina con vista mare, una casa bella e curata, completamente ristrutturata. In via Padre Semeria.

A Bordighera, La finestra sul mare in Via Iride. Incantevole la vista sul mare e la collina della Riviera di Ponente.  Cortesia, e servizio come a casa grazie a Anna, mamma Maria e Marilena. Ambiente molto curato e pulito , stile provenzale.  Con viste panoramiche sulla circostante campagna ligure e sul mare, sorge su una collina a 2 km da Bordighera. Prezzi tra gli 80 e 90 euro a notte per camera.

Sempre a Bordighera un bed & breakfast nel vecchio borgo di Bordighera, casa Albertieri. I padroni di casa sono Anna e Maurizio che accolgono gli ospiti in un antico palazzo con soffitti affrescati del ‘600, tra i vicoli di Bordighera vecchia. Dalla finestra la vista sul mare, che si raggiunge in 10 minuti a piedi.

E loro? La star?  bhè, ecco qui dove curiosare, ora i prezzi sono sicuramente super.

A San Remo sono due gli hotel 5 stelle presi d’assalto dalle star nazionali e internazionali durante il Festival: il De Paris e il Royal.

Il Royal Hotel , a più di 140 anni dalla nascita,  continua a essere scelto per il suo charme che l’ha reso famoso in tutto il mondo. L’elenco dei clienti affezionati? Lungo, lunghissimo. Famiglie reali (da Sissi a Grace di Monaco, e oggi Rania di Giordania e Re Carlo Gustavo di Svezia), premi Nobel, artisti (Sofia Loren, Carlo Verdone, Edwige Fenech, Brigitte Nielsen, Roger Moore, Ornella Muti, Pippo Baudo, Andy Garcia), e soprattutto un elenco interminabile di cantanti italiani e star internazionali: Katia Ricciarelli, Antonello Venditti, Claudio Baglioni, Vasco Rossi, Gianni Morandi, Ligabue, Enrico Ruggeri, Ornella Vanoni, Laura Pausini slo per citarne alcuni. Egli stranieri? José Carreras, Boy George, Paul Mc Cartney, Elton John, Sting, Rod Steward, Tina Turner, Phil Collins, Michael Bolton, Ricky Martin, Céline Dion, Duran Duran, Guns & Roses, U2, Oasis, Spandau Ballet.  Bastano?

Deluxe Suite n°511Dopo anni di un unico 5 stelle (il Royal, appunto) che puntualmente si riempiva all’inverosimile durante la settimana del Festival, ecco il De Paris (4 stelle lusso) affermarsi sempre più come una delle strutture di punta dell’intera Liguria.  Solo ventotto le camere arredate in stile liberty, saloni ampi e rifiniture di classe,  proprio a ridosso del Casino’ di Sanremo. Finito di ristrutturare nel  2010 dopo 20 anni dalla chiusura ha mantenuto decorazioni e  stucchi originali. Tra gli ospiti vip che lo hanno scelto: Mario Biondi, Malika Ayane, Nek. Ma anche Lorella Cuccarini , Beppe Vessicchio, Massimo Giletti , Francesco Renga, Emma Marrone.

Da segnalare per la sua vicinanza all’Hotel Ariston l’ Hotel Il Globo, scelto l’anno scorso anche da Celentano e clan, a dispetto della casa nel complesso proprio vicino al Grand Hotel del Mare di Bordighera. Pare che abbiano preferito questa struttura per una questione di comodità unita a un desiderio assoluto di privacy. Dal Globo, infatti, si può raggiungere il palco dell’Ariston attraverso una galleria a prova di flash.

Ma anche l’Hotel Londra, scelto per esempio da Marco Mengoni proprio nell’anno della sua vittoria (lo scorso), e di nuovo quartier generale di artisti giornalisti e assistenti (numerosi) di turno. Un albergo belle Epoque,  costruito nel lontano 1860, lungo la passeggiata Imperatrice, con un bellissimo parco con palme e fiori esotici, con servizio impeccabile e pulizia curatissima (anche se pare che ahimè mostri gli anni che ha, almeno ad ascoltare i commenti di chi ci passa più di una notte).

C’è chi poi come il rapper torinese Frankie Hi Nrg (al secolo Francesco Di Gesù) si è già stabilito mesi fa insieme a compagna e manager in un appartamento del centro e si prepara per l’evento nella privacy assoluta di una vera e propria casa.

C’è chi comunque preferisce spostarsi di qualche chilometro e raggiungere gli hotel extra lusso di Montecarlo. O di Nizza.  In fondo sono davvero a due passi. E Nizza ha anche un aeroporto internazionale (il che non guasta per le star internazionali e d’oltreoceano).

Hotel de Paris, interni

A Montecarlo un nome che è una garanzia, lo stesso di Sanremo, a distanza di qualche decina di chilometri: il De Paris. Servizio e cortesia impeccabili. Lusso e dettagli. Abitudine alle star, pure.  Che scelgono il De Paris per la vista sull’intero golfo di Montecarlo, il tre stelle Michelin di Alain Ducasse e il centro benessere Thermes Marins Monte-Carlo proprio lì sotto (basta prendere l’ ascensore per raggiungerlo). E poi..sono solo 7 minuti di elicottero dall’aeroporto di Nizza! Scelto da Jennifer Lopez, che pretese ospite del Festival di soggiornare al De Paris.

 

A Nizza, il Negresco, la hall

A Nizza,  appena più lontano da Sanremo (ma appunto con l’aeroporto internazionale a distanza di un quarto d’ora di taxi), l’Hyatt e il Negresco.

Il primo, situato sulla Promenade des Anglais alle spalle della zona pedonale e vicino a Place Massena, offre camere extra moderne. La Spa , la piscina e ogni servizio a misura di star (room service 24 ore al giorno, massaggi in camera, lavanderia express e tutto a misura di necessità su misura di vip) . La struttura è nuova, bella, il personale gentile e discreto, la camere ampie, spaziose, pulite, ben arredate. Wi fi perfetto.

Il Negresco: un’esperienza da fare una volta nella vita. Come in un set (Woody Allen ci ha girato un film), la vista spettacolare di nuovo sulla mitica Promenade des Anglais. Opere d’arte, e un salone reale da lasciare a bocca aperta. Un po’ museo, un po’ Disneyland, simbolo di fasti passati, di una storia ricca di nomi importanti , artisti e pittori che hanno lasciato il loro contributo per creare una struttura memorabile.

 

  • Share on Tumblr

Leggi anche:

Tag: , ,
Pubblicato in: Hotel e Ristoranti, Italia, Viaggi per tutte le età

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Scegli la tua categoria..
viaggi e cucina con i bambini
sport e viaggi con i bambini
Mamma mi porti? e' distribuito con licenza creative commons (CC-BY-NC) + copyright Cecilia Bernardini de Pace
Tracked by Hobo