Villa Borghese RomaA Roma per flora e fauna. Evviva si, il verde e la città.

Con i rollerblades o la bici nel Parco di Villa Borghese. Per i più grandicelli c’è l’opzione segway (considerate però almeno 40 kg di peso!) Già che ci siete fate una sosta al Bioparco, ora che sono arrivati i draghi di Kommodo e i pesci alieni!

E perché non optare per la visita in notturna con il Museo di zoologia? Ebbene sì, si può uscire dopo il tramonto e osservare la fauna urbana delle tenebre: pipistrelli, insetti, e le ritornate lucciole di Villa Borghese.

Se la natura e il verde sono la priorità non perdete allora l’Hortus Urbis, l’orto antico romano nel Parco dell’Appia Antica, con laboratori in tema: orto creativo, orto in tavola, musica nell’orto, orto da favola.

 Non i soliti musei

Technotown a villa Torlonia. Hai mai pensato di diventare speaker radiofonico per un giorno? O di utilizzare un microscopio stereoscopico o una telecamera a infrarossi? E comandare una navicella spaziale con un sistema a 3D? O anche entrare dentro a un set con i suoi effetti speciali? Ognuno ha un sogno nel cassetto da sperimentare…. E qui, nelle nove sale ognuna con un tema a sé, si preseta l’occasione per farlo!

Vigamus è il museo dei videogiochi, nel pieno centro di Roma,con 36 postazioni da gioco, nelle quali è possibile sperimentare i titoli che hanno fatto la storia del videogioco.

Explora – museo dei Bambini una piccola città con i suoi spazi e i suoi mestieri, oggi cosa voglio provare a essere o a fare? Mi infilo tra i piccoli mercanti o mi dedico alla spesa tra orto e supermercato, o mi sento che farò l’ingegnere e l’esploratore e voglio capire tutto ma proprio tutto su energie rinnovabili e scoprire come aria acqua e terra si trasformano in energia? Ops, dimenticavo, si può anche scegliere l’”economiamo”, per capire il lavoro, il guadagno e la spesa. Di questi tempi, non fa poi male sentire il tg con mamma e papà!

 

Sguardi diversi

Roma sotto terra

Partecipate a una visita guidata con romasotterranea.com. Indossato il casco, accesa la luce, si sceglie il percorso preferito, tutto rigorosamente sotto terra.

Per chi si appassiona al tema, le catacombe di San Callisto, fino alla Cripta dei Papi: un’occasione per imparare i simboli antichi cristiani, dalla colomba (pace) al pesce (fede), dall’ancora (salvezza) alla fenice (risurrezione).

Roma dal Tevere

Perché se a Parigi prendiamo i bateaux mouches a Roma non consideriamo mai i battelli sul Tevere? Un altro modo di guardare e scoprire , comodamente, la città.

Roma sui cocci

Salire sul Monte dei Cocci a Testaccio. Passeggiata emozionante su una vera e propria discarica specializzata di epoca romana, un accumulo di anfore utilizzate per il trasporto di grano e alimenti liquidi, che giungevano dal porto di Ostia a Roma attraverso l’adiacente Tevere. Il numero delle anfore accatastate? Attorno ai 25 milioni.

 

 

  • Share on Tumblr
Tag: ,
Pubblicato in: Dai sei agli undici anni, Dai tre ai sei anni, Italia, Parchi e parchetti, Sopra i dodici anni, Sotto i tre anni, Viaggi in città, Viaggi per tutte le età

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Scegli la tua categoria..
viaggi e cucina con i bambini
sport e viaggi con i bambini
Mamma mi porti? e' distribuito con licenza creative commons (CC-BY-NC) + copyright Cecilia Bernardini de Pace
Tracked by Hobo