I bambini sono cresciuti e se pensate sia più facile accontentarli, ebbene sappiate che e’ esattamente il contrario. E’ molto più difficile.

Intanto la regola di base: amici, amici, e ancora amici.

Fate in modo insomma che ci sia sempre un coetaneo nei paraggi, perché questo faciliterà non di poco iniziativa, sia che si tratti della scelta della destinazione sia che si tratti delle attività da scegliere.

Quest’anno, complice la fortuna di una pausa lavorativa e di una casa libera, abbiamo scelto per una settimana di vacanza dedicata solo alla teenager della famiglia, la Sardegna, o meglio la Costa Smeralda.

Spiagge, mare, un villaggio con negozi, bar e ristoranti dovevano essere l’ingrediente perfetto per una ricetta dedicata “solo donne insieme al mare”.

Abbiamo iniziato dalle spiagge: immancabili Liscia Ruja o Long Beach, ma anche la spiaggia del Principe, Capriccioli, Liscia di Vacca.

Per un lunch veloce? Consiglio Porto Cervo,m al Panino Giusto e uno dei bar di Baia Sardinia.

Ma soprattutto, vi ringrazieranno per l’aperitivo al Phi Beach, magico.

 

 

 

 

  • Share on Tumblr
Tag:
Pubblicato in: Italia, teenager

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Scegli la tua categoria..
viaggi e cucina con i bambini
sport e viaggi con i bambini
Mamma mi porti? e' distribuito con licenza creative commons (CC-BY-NC) + copyright Cecilia Bernardini de Pace
Tracked by Hobo