A Istanbul vivrei sulle rive del Bosforo, a Bebek, guardando il ponte sospeso tra l’Oriente e l’Occidente. Ci vivrei per quell’aria marittima che si respira, con l’attracco delle barche a vela, per i caffè e i ristoranti pieds dans l’eau.

Vivrei a Istanbul per l’aria densa di cultura e arte, editoria e moda.

La prima volta che ci sono arrivata le due pulci avevano due e cinque anni.

La prima impressione è stata di un’incredibile massa di gente che si spostava. Strade letteralmente ferme e intasate da automobili, persone in ogni angolo. Semafori inesistenti, mezzi stracolmi. Bancherelle di cibi profumati, pescatori scalzi.

Odore di mare e di città insieme. Caldo, caos, colore.

E poi terrazze, lucidascarpe, petroliere, minareti.

Controlli di polizia. I taxi fermati e perquisiti (giuro) davanti agli alberghi. I passaggi della sicurezza all’interno, come in aeroporto, prima di imbarcarsi. Istanbul è questa.

La sensazione istantanea quella che forse da sola sarebbe stato meglio non uscire (dovevo rimanerci un paio di settimane, e in pratica da sola con i bambini). Sbagliato.

A Istanbul tutti ti sorridono, ti danno una mano se possono.

Ho camminato con un passeggino rosa e un bambino di tre anni alla mano, preso taxi, corso sotto la pioggia, mangiato kebab in vie improbabili. Fatto shopping nei centri commerciali e sorseggiato caffè guardando il Bosforo.

Mi piace mescolarmi con le persone del posto, entrare nei ristoranti nascosti nel mercato, quelli da un euro per un pasto completo, dove l’inglese è una strana lingua, sicuramente incomprensibile.

Cronaca di un amore.

  • Share on Tumblr

Leggi anche:

Pubblicato in: Dai sei agli undici anni, Dai tre ai sei anni, Destinazioni Europee, Sopra i dodici anni, Turchia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Scegli la tua categoria..
viaggi e cucina con i bambini
sport e viaggi con i bambini
Mamma mi porti? e' distribuito con licenza creative commons (CC-BY-NC) + copyright Cecilia Bernardini de Pace
Tracked by Hobo