Singapore è una città assolutamente kids friendly. Parola di autore (Pietro Tarallo). Che mi ha elencato incontestabili mirabilia che faranno felici i ragazzi di ogni età. A cominciare dal verde e dalla natura, che dominano (strano a credersi!) l’intreccio di grattacieli, superstrade e sopraelevate. Addirittura pare che ci sia un ufficio statale occupato full time nel compito di combinare tipi di piante e fiori e colori (insieme a un esercito di giardinieri per sovrintendere alla cura di parchi e parchetti curatissimi). Il National Orchid Garden, tanto per iniziare, presenta oltre tremila esemplari di orchidee e trecento tipi di incroci, per un totale di oltre sessantamila piante (tra cui il fiore nazionale di Singapore, il Vanda Miss Joaquim). Ma anche lo Jurong Bird Park, che ospita seimila uccelli con più di seicento specie. O anche i Botanic Gardens, su cinquantadue ettari, nel cuore della città, dal 1860. Per chi oltre alla natura cerca gli animali, l’Underwater World di Sentosa (sulla punta meridionale di Singapore), con oltre duemila specie marine. Un nastro trasportatore scorre all’interno di un tunnel con le pareti trasparenti adagiato sul fondo delle vasche, e così si può ammirare da “dentro” il mondo marino (senza essere sub provetti). Infine, ci va di segnalare l’Haw Park Villa, per un viaggio a ritroso nel tempo e per rivivere gli episodi dell’antica Cina e della sua cultura. Un enorme dragone giallo rosso e verde dalle fauci spalancate monta la guardia di questo parco divertimenti affacciato sul mare. Un tempo residenza dei fratelli Aw Boon Haw che si erano arricchiti vendendo il balsamo di tigre, dal 1958 è diventato un labirinto popolato da esseri fantastici protagonisti della mitologia cinese.

  • Share on Tumblr

Leggi anche:

Pubblicato in: Asia, Dai sei agli undici anni, Dai tre ai sei anni, Parchi e parchetti, Sopra i dodici anni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Scegli la tua categoria..
viaggi e cucina con i bambini
sport e viaggi con i bambini
Mamma mi porti? e' distribuito con licenza creative commons (CC-BY-NC) + copyright Cecilia Bernardini de Pace
Tracked by Hobo