IMG_2629Fatto!

Quattordici ore dico quattordici tra file, schermi, drops (ho imparato come si dice in inglese la caduta verticale delle montagne russe), effetti speciali, lasergame, fuochi d’artificio sotto la pioggia.

Piedi distrutti, portafogli più o meno (attenzione, nella vacanza dovete tenere a mente che questi parchi potrebbero costavi molto più del resto!!!); bambini felici. E quindi…

Qualche consiglio, per girare da queste parti:

– gli Universal Studios sono perfetti per le famiglie con figli sopra gli otto-dieci anni, prima scegliere alternative in zona. Perfetto anche per gli adulti.

– potrete scegliere solo gli Universal oppure, con una (cara) aggiunta anche Island of Adventures. Se avete un solo giorno e un budget sotto i 100 dollari a testa, dimenticatevene. Se invece volete divertirvi a suon di tornadi alla Twister, montagne russe sotto le Mummie, incontri ravvicinati con Harry Potter….. evviva l’abbinata.

Per dormire, non c’è che l’imbarazzo della scelta, Orlando è una città fatta di alberghi, centri commerciali, ristoranti. E nient’altro (si vede che l’ho trovata incredibilmente orribile?). Per tutte le cifre, per tutti i gusti, per ogni periodo. Io parto da Hotels.com (tasse comprese) o booking.com (prezzi sempre al netto tasse, ricordatevelo), o da trivago, e confronto sempre i giudizi degli utenti con quelli di  tripavisor.

Certo posso dire dove non andare: al Bonnet Creek Orlando, quello della Wyndham (c’è anche la Hilton, che non posso e non so giudicare questa volta non avendoci avuto nulla a che fare!) il peggior albergo dove sia mai stata. Servizio scadente, personale nullo e ancor peggio rude, sistema destinato a farti credere un allocco, nonostante i buoni giudizi online (come è possibile?) si è rivelato al pari di Orlando. Incredibilmente orribile. Sto ancora aspettando una lettera di scuse dalla direzione, che mai arriverà immagino (il personale è sempre curato da qualcuno….).

 

  • Share on Tumblr

Leggi anche:

Pubblicato in: Dai sei agli undici anni, Destinazioni Europee, East coast, Hotel e Ristoranti, Nord America, Sopra i dodici anni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Scegli la tua categoria..
viaggi e cucina con i bambini
sport e viaggi con i bambini
Mamma mi porti? e' distribuito con licenza creative commons (CC-BY-NC) + copyright Cecilia Bernardini de Pace
Tracked by Hobo