20120710-162123.jpgProprio di fronte al tribunale di Parma, c’e una trattoria, che si chiama appunto Il Tribunale, dove vale la pena venire raccontando ai bambini le specialità del posto.

Irrinunciabile la torta fritta con prosciutti di Parma, ma anche il pesto di cavallo scottato (se non siete vegetariani, cosa che mi riguarda ma che non impongo a nessuno!), e per finire una torta della casa (mele e pere, sbrisola doc, o morbida con cioccolato).

Il posto e’ esattamente come ci si immagina una trattoria italiana, il cibo buono fresco e abbondante, la location centrale a due passi da via Farini e dalla piazza centrale, la piazza Garibaldi (o solo piazza, per i parmigiani).

Io sono di parte, perché qui ci vengo con la mia nonna da anni.

Così come mi sento di parte a consigliare un’altra trattoria, Vigolante, nel paesino omonimo, a pochissimi chilometri, meno di 5, dal centro di Parma. Qui non si può non ordinare la bomba di riso e il dolce caldo di cioccolato e pere con crema all’uovo. Da urlo e da due chili in più seduta stante. Ma in fondo chisseneimporta?

Anticipo che per questo weekend di file inenarrabili ovunque ci siamo concessi, la famiglia intera, un itinerario tra Parma e La Spezia, lungo il Taro e il Ceno. Tra delizie di gusto (ancora, ahimè!) e gioie per la vista (il tramonto sul fiume, le colline verdissime, gli antichi borghi arroccati). Ma questa è un’altra storia, ops un altro post.

 

 

  • Share on Tumblr

Leggi anche:

Tag: ,
Pubblicato in: Dai sei agli undici anni, Dai tre ai sei anni, Italia, Peccati di gola (food and travel), Ristoranti per bambini, Viaggi in città, Viaggi per tutte le età

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Scegli la tua categoria..
viaggi e cucina con i bambini
sport e viaggi con i bambini
Mamma mi porti? e' distribuito con licenza creative commons (CC-BY-NC) + copyright Cecilia Bernardini de Pace
Tracked by Hobo