Tutte le mattine qui a Virgin Gorda la colazione diventa un'esperienza.

Oserei dire sull'orlo della perfezione.

E di colazioni perfette non ne ho viste poi tante. Anzi (Four Seasons di Istanbul, entrambi, ma grazie. È sempre Four Seasons, a Phoenix e Las Vegas e Maui. Ma ancora, ma grazie)

Colori e gusti perfettamente combinati. Dal banco della frutta con papaia mango kiwi anguria meloni fragole al banco degli smoothie con cocco ananas ancora fragole ancora mango. E poi le leccornie, la parte bakery che nel tuo dizionario vorresti dimenticare, dal pane caldo ai croissant mandorlati, dalla torta sfornata alla granola fatta in casa . Corredato da cuoco sui fuochi con uova, french toast, pancake.

Con un sorriso e una parola gentile il quadro e' ben completato da chi al tavolo ti porta il caffè caldo, l'acqua gelata, il latte schiumato (questo come al bar di piazza duomo).

Pare che si continui a usare il detto “chi ben comincia e' a metà dell'opera” e in questo caso non c'è affermazione migliore.

PS: stamattina prima di colazione lezione di yoga, intensa e rilassante, insieme al mio amore mentre le pulci iniziavano con Ping pong la loro mattina. Sarà anche dall'altra parte del mondo ed è forse proprio per questo che la mattina diventa oro.

 

  • Share on Tumblr

Leggi anche:

Pubblicato in: Caraibi, Dai sei agli undici anni, Peccati di gola (food and travel), Sopra i dodici anni, Sport & travel

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Scegli la tua categoria..
viaggi e cucina con i bambini
sport e viaggi con i bambini
Mamma mi porti? e' distribuito con licenza creative commons (CC-BY-NC) + copyright Cecilia Bernardini de Pace
Tracked by Hobo