camp estivi a NY, bubbletennis!Volete che sonnecchino davanti alla tv, si trascinino per casa, passino ore davanti a un computer? Oppure la pausa estiva è una chance per farli viaggiare scoprire imparare osservare?

Scegliere, questo è il compito. Scegliere bene, questa è l’arduo lavoro.

Mentre le offerte si moltiplicano sia come diffusione geografica che come materie offerte, ecco una piccola selezione. Tra Italia, Europa e USA.

A partire dalla Summer Music Holiday, con concerto finale, a Madonna di Campiglio. Organizzata dalla Ricordi Music School, abbina concerti a lezioni individuali. Ogni strumento, arpa violino violoncello, e reduci da XFactor e The Voice, ovviamente anche il canto.

Se le mamme volessero unirsi ai pargoli, l’opzione di Ibiza pare entusiasmante: al Morna International College, a Santa Gertrudis de Fruitera nel cuore di Ibiza, ecco camp estivi sportivi in inglese e spagnolo, giornalieri o settimanali.

Oppure nel cuore del Valais, in Svizzera, lo Chaperon Rouge. A Crans Montana una scuola con tutto quel che occorre per render loro felici e le mamme tranquille: golf, equitazione, tennis, tiro con l’arco, ovviamente piscina, pesca e trekking. Sia camp esterni (con le mamme nelle spa della zona. A cominciare dal Le Crans con piscina a corrente alternata) che interni. Consigliate (almeno) due settimane.

Sempre in Svizzera, Aiglon: le lezioni in francese ed inglese. Gli sport, oltre ai classici, comprendono arrampicata, rafting, windsurfing. Associati a teatro, danza, musica. E c’è chi chiede di continuare tutto l’anno.

Al di là dell’Atlantico, NY svetta nell’offerta, soprattutto per i ragazzi con velleità artistiche spiccate. Non Manhattan, però. Considerate il mare e la spiaggia di Long Island. E uniteci sport e divertimento.

Il Summer Camp Ross offre sessioni a tema: da Jr. Crimine a Ceramica, Stop-Motion Animation, e Vela.

Oppure la City School of Ballet, per le fanciulle che si emozionano davanti al Lago dei Cigni.

Sempre sole mare e USA in Florida con la Bollettieri Tennis Academy. Giocare qui significa respirare “Open” di Agassi e far diventare la racchetta lo strumento di lavoro. L’offerta prevede anche mamme e figli insieme, per non sfigurare tutta la vita.

Sole mare vulcani hula e surf. Alle Hawaii l’offerta dei camp estivi è sorprendente. In primis quelli organizzati da Trackers Bay: dal trekking sul Mauna Kea, allo snorkeling, ma anche agricoltura e giardinaggio, pesca, e ovviamente gsurf nella patria delle onde migliori del mondo.

Per riposarsi c’è il freddo dell’inverno.

  • Share on Tumblr
Tag: ,
Pubblicato in: Dai sei agli undici anni, Dai tre ai sei anni, Sopra i dodici anni, Sport & travel, Vacanze Attive

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Scegli la tua categoria..
viaggi e cucina con i bambini
sport e viaggi con i bambini
Mamma mi porti? e' distribuito con licenza creative commons (CC-BY-NC) + copyright Cecilia Bernardini de Pace
Tracked by Hobo