Con il lavoro che faccio saltare l'Ice hotel era impossibile. Armata di 75 euro sono partita da Rovaniemi con la pulce f2 (che ormai è una provetta scrittrice nonché assistente) e ci siam dirette verso Lumi, dove sorge l'Ice Hotel più vicino a Rovaniemi. Safartica, una delle organizzazioni più quotate di Rovaniemi, permette anche di arrivarci con una motoslitta, ma l'esclusione richiedeva una resistenza al freddo non comune (oggi siamo a meno quindici e la durata prevista e' di cinque ore, cinquantadue km andata e ritorno nei boschi innevati). Lo snow hotel (o ice, o artic) e' come un mega igloo, o meglio un agglomerato di igloo, un po' come i trulli di Alberobello. Dentro 33 stanze, di cui alcune suite (non ci ho trovato alcuna differenza). Ci si pernotta per una sola notte, in pelli di renna, vestiti. La temperatura e' di zero gradi (se si è' fortunati) e di meno cinque (se la temperatura esterna e' come oggi). Tutti i servizi esterni, nell'edificio principale. Dotato di snow sauna (claustrofobia i, teneramente alla larga), di ice bar (suggestivo), di alcuni ristoranti (divertenti) e di una snow chapel (come potevo perdermela?), e' una destinazione da vedere.

Il cielo stellato intorno e la renna che passeggia indisturbata (non ci sono cani o gatti ma renne qui in giro), magici.

Ripeto, la Lapponia e' una meraviglia. Da vedere.

 

  • Share on Tumblr

Leggi anche:

Pubblicato in: A contatto con la natura, Dai sei agli undici anni, Dai tre ai sei anni, Destinazioni Europee, I posti delle favole, Lo sapevi che..., Nord Europa, Scandinavia, Sopra i dodici anni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Scegli la tua categoria..
viaggi e cucina con i bambini
sport e viaggi con i bambini
Mamma mi porti? e' distribuito con licenza creative commons (CC-BY-NC) + copyright Cecilia Bernardini de Pace
Tracked by Hobo