Diciamolo subito, non ho simpatia per questo posto.

Sarà perché vengo da Anguilla (che amo), sarà perché comunque siamo a migliaia di chilometri dall'Italia (e quindi devo dare un senso oggettivo allo spostamento), sarà che il resort sta per chiudere (e chiudono ristoranti negozi e anche le inservienti hanno messo probabilmente il cervello in modalità vacanza), sarà anche che la bassa stagione significa spesso pioggia e zanzare (che hanno prontamente scelto me come preda preferita della famiglia), fatto sta che non vedo l'ora di partire dalle Virgin Islands americane.

Una cartolina ha salvato in parte la meta.

Quella di Trunk Bay, destinazione bagno di questa mattina.

Una meraviglia imperdibile, voglio dire se siete qui e se vi parlano di queste isole, qui troverete un motivo valido per esserci o venirci.

Acque trasparenti, sabbia bianca, mezzaluna verdissima, scogli per snorkelling, poche persone e voi nella natura.

Alla domanda “chi me l'ha fatto fare?” Ho trovato per fortuna anche questa volta una risposta.

 

  • Share on Tumblr

Leggi anche:

Pubblicato in: A contatto con la natura, Caraibi, Dai sei agli undici anni, Le meraviglie del mare e degli abissi, Sopra i dodici anni, Viaggi avventura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Scegli la tua categoria..
viaggi e cucina con i bambini
sport e viaggi con i bambini
Mamma mi porti? e' distribuito con licenza creative commons (CC-BY-NC) + copyright Cecilia Bernardini de Pace
Tracked by Hobo